I punti

Questa è la denominazione Ufficiale dei punti di “Broderie suisse, il ricamo svizzero in stile italiano”.

La domanda più frequente che mi hanno posto le ricamatrici è stata: cosa significa “in stile italiano”. Lo stile di una creatrice è definito da come vengono combinati i vari punti e motivi di ricamo, in modo tale che lo rendono ben riconoscibile, e diverso dagli altri, pur realizzati con gli stessi punti.

La Broderie suisse è conosciuta sia in Francia che negli Stati Uniti (chicken scratch), perciò, se si confrontano i loro ricami con i miei, si noterà subito la differenza. Innanzitutto il fondo dei miei ricami  è sempre composto da punti croce doppi, mai il punto croce semplice, su cui poi aggiungo gli agganci; non realizzo mai un motivo  con i soli punti croce doppi, come succede spesso nei ricami Americani; utilizzo entrambe le variazioni del ricamo, cioè punti croce doppi su quadratino chiaro o su quadratino scuro, per ottenere le due diverse interpretazioni del punto; non uso mai il punto scritto, come ho visto in alcune interpretazioni italiane.

Il miei ricami sono ben riconoscibili, perchè sembrano “merletti” applicati sul tessuto; il loro risultato è dato dal contrasto fra il tessuto a quadretti Adige e il filato bianco ottico. Anche quando ho usato i colori, la loro combinazione armonica ha creato accostamenti eleganti e raffinati, in contrasto con il tessuto a quadretti, valutato un  tessuto semplice e comune. Inoltre i progetti che ho presentato, hanno riguardato non solo ricami su oggetti per la cucina, asciugapiatti, presine, etc, ma anche oggetti per la decorazione  della casa, come scatole, portamatite, cuscini, oltre che a capi di abbigliamento, come il vestitino per principessa, le borse e i cappelli. Le mie proposte vogliono far uscire la Broderie suisse dall’ambito della cucina, per questo molti miei progetti sono originali ed insoliti, non trascurando però la tradizione.

Ecco due esempi di miei ricami, il primo con effetto pizzo, il secondo con effetto pizzo colorato.

SAMSUNG DIGITAL CAMERA???????????????????????????????

 

 

 

 

 

 

Considerato il successo di questo ricamo, posso tranquillamente affermare che ho dato sviluppo e stimolo al mondo del ricamo e dell’editoria del settore. E ne sono ben contenta, anzi mi auguro che continui per anni e anni, affermandosi come ricamo tradizionale che si tramanderà da donna in donna per il futuro!

Per quanto riguarda il rovescio del ricamo, preciso che questo NON può risultare “perfetto”, come nel punto croce, perchè i passaggi sono molti e questi comportano un rovescio “sporco”. Come scrivo nei miei libri due sono le soluzioni: usare questo ricamo per progetti che poi vanno coperti o chiusi, come i cuscini o i cuori, Il che sviluppa la fantasia e l’ingegno delle ricamatrici, oppure non ve ne curate, come faccio io. Alcune ricamatrici hanno trovato dei metodi per fare un “rovescio perfetto”, ma, secondo me, va a scapito del diritto, perciò, se credete, usate queste tecniche con discernimento, cioè applicandole solo quando è indispensabile.

 

Qui di seguito, la denominazione dei punti descritti nei miei libri. In essi è inserita la scuola dei punti in forma fotografica, passo – passo, con un metodo che si è dimostrato molto efficace, in quanto tutti hanno imparato la Broderie suisse dalle mie spiegazioniLa denominazione è stata determinata o dalla traduzione dell’inglese o dal francese, per i punti tradizionali, e, per i punti nuovi, creata da me; altre denominazioni creano confusione fra le ricamatrici, perciò fate riferimento a questa tabella. Altre variazioni, che sono descritte nel mio libro “Broderie suisse, nuovi punti”, sono così particolari che saranno inseriti in seguito. Considerato che una delle caratteristiche di questo ricamo è l’ infinita possibilità di varianti, se altri ne creeranno, sarà compito loro denominarli.

Premessa: questo ricamo va eseguito sempre su tessuto a quadretti, mai su tessuto in tinta unita o damina.

 

PUNTI CROCE DOPPI

La base di questo ricamo è formata da PUNTI CROCE DOPPI, e non punti croce semplici.

Il nome esatto è appunto PUNTI CROCE DOPPI e NON STELLINE.

I punti croce doppi si possono ricamare sia sul quadrato scuro che sul quadrato chiaro; gli agganci daranno un risultato diverso.

punto croce doppio chiaro 2punto croce doppio scuro 1 r

 

 

 

 

 

 

 

 

CERCHIO

Dopo aver ricamato i punti croce doppi, ricamare i punti filza in orizzontale che in verticale, ai quali ci si aggancerà per realizzare il cerchio. Tenere una tensione morbida per fare un bel cerchio.Questo è il principale punto di ricamo ed è ricorrente soprattutto nello stile Americano.

Il primo CERCHIO è ricamato con i punti croce doppi sul quadratino scuro, il secondo CERCHIO è ricamato con i punti croce doppi sul quadratino chiaro.  Si nota bene il diverso effetto che si ottiene, il primo più chiaro, il secondo più forte.

cerchio chiaro 3 cerchio scuro 4 (1)

 

 

 

 

 

 

 

 

QUADRATO

Dopo aver ricamato i punti croce doppi, agganciarsi in diagonale per ottenere il QUADRATO.

Mantenere sempre una tensione morbida. Anche qui la due versioni del quadrato.

quadrato chiaro5 (1)  quadrato scuro6

 

 

 

 

 

 

 

MATASSA

La MATASSA si esegue ricamando prima due giri in diagonale e poi sovrapponendo due giri con l’ altra diagonale. Scambiando le direzioni, si possono ottenere diversi giochi di luce.

matassa 7

 

TESSITURA

Nella TESSITURA, prima si eseguono due giri in diagonale, poi le successive si intrecciano nella diagonale inversa, formando appunto un gioco di tessitura.

tessitura8

 

FIORE 8 PETALI

Il FIORE è uno dei motivi più diffusi e che preferisco.  Può essere ricamato su una base di punti croce doppi su quadrato scuro, come nel primo esempio , o su una base di punti croce doppi su quadrato chiaro, come nel secondo esempio. Il risultato è diverso, ma ugualmente affascinante.

fiore 8 petali chiaro (1)fiore 8 petali scuro 10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FIORE A 4 PETALI DOPPI E 4 SEMPLICI , FIORE A 4 PETALI DOPPI

Altri esempi di FIORI. Come si nota, le possibilità di variazioni sono molte, tutte ugualmente splendide.

fiore quattro petali doppi fiore quattro petali semplici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NASTRO

E’ un motivo facile e semplice da eseguire, ma di grande effetto. Lungo un bordo crea l’ impressione di un vero nastro.

nastro

 

GENZIANA E VIOLETTA

Nella GENZIANA, i punti croce doppi sono ricamati nei quadratini scuri e quindi si mette in risalto il quadratino chiaro e il filo azzurro. Nella VIOLETTA, i punti croce doppi sono ricamati nel quadratino chiaro e il filo viola scuro mette in risalto il fondo lilla del tessuto. Questo motivo è molto elegante, raffinato e veloce.

genziana 2 rvioletta

 

 

 

 

 

 

 

 

FARFALLINA

Questo è un motivo semplice ed efficace, con molte possibilità di varianti nel colore e disposizione.

farfalla

 

STELLINA

Questo motivo può essere eseguito in successione, sia lineare che scambiata, creando un bel effetto di fondo.

stellina (1) r

 

CUORE

Semplice e veloce, di grande effetto per il contrasto fra il tessuto, nero, e il filo, rosso.

cuore

 

MARGHERITA

Per l’esecuzione di questa MARGHERITA. fate molta attenzione a dove sono posizionati i punti croce doppi, perchè la loro disposizione è asimmetrica rispetto al FIORE. Da notare, il punto croce doppio centrale ricamato con filo in forte contrasto. In combinazione con altre MARGHERITE, crea un bel fondo fiorito.

margherita

 

SPIGA

Originale combinazione di punti che assemblati insieme creano un motivo inedito, che può ispirare molti progetti a tema estivo o religioso.

spiga

13 Responsesso far.

  1. clarina savoldelli scrive:

    sono contenta perché i punti sono molto chiari così imparo meglio GRAZIE GRAZIE

  2. maria rita scrive:

    Meraviglioso!!!
    Ti seguo già su Facebook, e ho sempre ammirato i tuoi lavori, ma con questo sito ti sei superata, complimenti e auguri!!! ;-)

  3. Adenis Machado Guerine scrive:

    Estou encantada,com o convite e com tudo que vi.
    Voce faz coisas maravilhosas.
    Não tenho em minha cidade,esse tipo de pano
    mas fazemos assim mesmo.
    Obrigada pela aula.ficou mais facil saber os pontos
    Muito obrigada Adenis….Tres Rios Rj Brasil

  4. Laura tagliabue scrive:

    Complimenti molto bello e chiaro, grazie

  5. sabatino antonietta scrive:

    quando la sig.ra Annarita Paolucci ci ha fatto un corso in campeggio io mi sono innamorata e cerco anche di fare i lavori con fantasia. un grazie anche a te che da quando ti seguo su facebook sono migliorata.

  6. Beatrice scrive:

    Belle e chiare le tue spiegazioni,comlimenti per il sito e i tuio lavori.

  7. Giuliana scrive:

    Molto bello e dettagliato su i punti ed effetto colori grazie

  8. silvia scrive:

    complimenti ricami veramente graziosi

  9. Maria scrive:

    Complimenti, i disegni sono veramente belli e spiegati bene.
    Grazie

  10. Cristina De Marchi scrive:

    salve vorrei sapere se questo punto è fattibile su una tovaglia a quadri grandi. se divido il quadretto viene male? grazie mille e complimenti per il sito!
    Cristina

    • Broderiesuisse scrive:

      Salve, grazie per i complimenti. La broderie suisse riesce bene su un quadretto da cm. 0,5, se più grande non rende come dovrebbe. La tua idea non mi sembra fattibile, comunque prova e vedi l’efetto che fa, dovrebbe essere quello di un pizzo applicato. Buon ricamo!

  11. Sarah Jane scrive:

    Ciao! Grazie per condividere con tutti noi i tuoi talenti e sperienza.
    Um abraço Del Brasile- Santos –
    São Paulo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>